Intervista a Giovanni Saltalamacchia

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

L'imperfetto dell'essere

Poesie

Acquista online

06/12/2016

Giovanni Saltalamacchia, barbiere di professione, è nato a Lipari, in provincia di Messina, il 20 agosto del 1965. L’imperfetto dell’essere è il suo primo libro. Scrivere è una passione che coltiva da quando era piccolo. L’autunno è la stagione che ama, ed è un segno del destino l’uscita del libro, proprio, in questo periodo. La bellezza che assume la natura in questa fase, stimola la sua creatività. L’aria fresca e malinconica, il profumo della terra che sa di antico, il respiro dello spirito della natura che si sente nei boschi e il colore delle foglie che si staccano dagli alberi; queste foglie gialle che si lasciano trasportare dal vento sono il simbolo inequivocabile dell’ultimo viaggio. Questa grande metafora che fa da tramite tra la vita e la morte.

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Giovanni Saltalamacchia, autore del libro “L'imperfetto dell'essere”.

Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questa scelta?
Volevo una copertina che interagisse con il titolo, ecco la scelta del bianco e nero ,e poi la mia foto in copertina come esempio diretto ,del vivere imperfetto dell’essere umano, analizzando piccoli frammenti della mia vita vissuta in un arco di tempo che va dal 1995 al 2016.Un ringraziamento di cuore a mia figlia Laura che ha scattato la foto copertina del libro 'L’imperfetto dell’essere’’
Quando e come nasce 'L'imperfetto dell'essere'?
Nasce nella mia bellissima isola di Lipari, durante l’estate scorsa ,era finalmente maturata in me la voglia di pubblicare un libro. Raccolsi tra vecchie e nuove 36 delle mie poesie e contattai la casa editrice Kimerik, che con cura e professionalità ha realizzato questa mia grande passione.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questo libro?
Nella mia piccola bottega da barbiere, fonte inesauribile della mia creatività. In questa piccola stanza e racchiuso un infinito mondo immaginario che descrivo in versi.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?

Sono presente come Giovanni Saltalamacchia su Facebook.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Un motivo per cui comprare il mio libro…'Perché i mie versi riescono con la loro semplicità a emozionare l’animo di chi lo leggerà.'
Cosa le piace?
L’amicizia e la buona tavola.
Cosa non le piace?
La superbia, l’indifferenza e l’ipocrisia.

Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o un'adozione universitaria?
Una traduzione in inglese per divulgare il messaggio del mio libro in ogni angolo del mondo.
Il suo pubblico ideale ha 20, 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Assolutamente no, il mio 'L’imperfetto dell’essere' è un libro per tutti.
Saluti i suoi lettori con un aforisma o una citazione che parli di lei e delle sue emozioni...
Ciao a presto, alla prossima emozione condivisa, e ricordate, 'io sono l’imperfetto un verbo nel tempo tra passato e presente………………'