Intervista a Eugenio Musarò

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Assassinio del vicequestore

Narrativa

Acquista online

19/09/2016

Eugenio Musarò nasce a Tricase, in provincia di Lecce, a sud del Salento. Scrittore, compositore e cantautore, suona la chitarra e il flauto. Ha scritto molte canzoni ancora inedite e la sua Ave Maria è stata selezionata da una nota radio nazionale. Coltiva anche la passione per la scrittura. Assassinio del vicequestore è il suo quinto romanzo, dopo Una Storia Importante, Il Commissario Fontanelli, Delinquere Passionale e Mandato Di Cattura.

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Eugenio Musarò, autore del libro “Assassinio del vicequestore”.

Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
Mi piacciono i titoli diretti e un pò suggestivi, perché danno subito l’idea del contenuto del libro.
Quando e come nasce 'Assassinio del vicequestore'?
Ho cominciato a scriverlo qualche mese ed è nato un pò come i miei precedenti romanzi, cioè, da quei momenti di creatività in cui cerchi di buttare giù qualcosa. Scrivere è una passione come un’altra che, tempo permettendo, cerco di soddisfare.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Per quanto mi riguarda, non esistono luoghi o momenti più o meno adatti. In sostanza, quando scrivo, seguo l’ispirazione del momento a prescindere dal luogo. L’ importante è che stia da solo per potermi concentrare.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Su facebook, ho la pagina come utente col mio nome e cognome “Eugenio Musarò” e in più, la pagina come artista intitolata: “Eugenio Musarò-Scrittore-Musicista”. Potete trovarmi anche su youtube, sempre digitando il mio nome e cognome e su Instagram col nome di “eugeniomusaro”. Gli altri Social li uso pochissimo.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Si dedica di più alla musica o alla scrittura?
Cerco di portare avanti entrambe le passioni, compatibilmente con gli impegni lavorativi.
Cosa le piace?
Beh… ci sono tante cose che mi piacciono: cantare, suonare, ballare, leggere, scrivere, praticare sport, andare nei locali serali, al cinema, al mare, ecc..
Cosa non le piace?
In generale, non mi piacciono il disordine, le cose improvvisate e gli imprevisti .
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Beh, la traduzione in inglese, permetterebbe al libro, di essere scaricato da ogni parte del mondo, dato che l’inglese è ormai una lingua quasi universale. Però, sono più attratto dalla trasposizione cinematografica.
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Non credo che per uno scrittore conti l’età del suo pubblico. L’importante è che il libro piaccia alla gente, a prescindere dall'età.
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...

Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere.